Semplificazione amministrativa per le persone con disabilità

Per coloro che hanno specifiche patologie, è in vigore una nuova normativa che ha eliminato le visite di controllo per l’accertamento delle condizioni di disabilità nei casi di invalidità permanenti o comunque molto gravi e irreversibili.
Prima di questa nuova disposizione era previsto che tutte le persone in condizioni di disabilità potessero essere chiamate a visita medica per accertare che il loro stato di salute non fosse cambiato.
La norma è contenuta nel decreto del Ministero della Salute e del Ministero dell’Economia del 2 agosto 2007, emanato in applicazione della legge 80 del 2006 che regola le modalità per l’accertamento delle disabilità (qui le info).
Con questo decreto vengono individuati 12 gruppi di malattie o di cause di invalidità per i quali non saranno più necessari i controlli periodici.
E’ compito istituzionale dell’INPS procedere alla verifica delle condizioni di disabilità a garanzia della legittimità del riconoscimento ma ora prima di essere chiamati ad eventuale visita medica di controllo o di revisione, l’INPS dovrà chiedere la relativa documentazione sanitaria alla ASL.
L’INPS, esaminata la documentazione darà apposita comunicazione.
Solo se la documentazione sanitaria venisse ritenuta incompleta, l’INPS potrà richiedere ulteriori certificazioni ed in ogni caso, l’INPS darà informazioni circa gli esiti della valutazione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *