Enel assumerà 600 nuove unità lavorative

Enel assumerà 600 nuove unità lavorative (500 operai diplomati e 100 tecnici, prevalentemente ingegneri) entro luglio 2010, oltre alle assunzioni già concordate in alcune realtà locali. Lo rende noto un comunicato della Filcem Cgil, specificando che avverranno tutte tramite un “tirocinio” di sei mesi, per poi tramutarsi in assunzioni definitive con la forma dell’ ”apprendistato professionalizzante”.

Il “pacchetto” di assunzioni – frutto dell’ intesa siglata proprio oggi tra i sindacati del settore Filcem Cgil, Flaei Cisl, Uilcem Uil e la Divisione Infrastrutture e Reti dell’Enel – riguarda tutta Italia ed è  rivolto ai giovani sotto i 29 anni.

“Dunque – spiega il sindacato -, vengono accolte le richieste che i sindacati avevano avanzato da tempo per maggiori investimenti nella rete elettrica e più occupazione, assolutamente necessari per presidiare gli impianti, mantenere in efficienza le manutenzioni, intervenire sui guasti e migliorare – in questo modo –  il servizio ai cittadini”.

“Non è ancora sufficiente, ma certo è una bella boccata di ossigeno –  commenta Giacomo Berni, membro della segreteria nazionale Filcem – che fa bene al paese e alla sua economia. Chiediamo all’Enel – continua – di continuare ad essere un protagonista non solo negli investimenti per le infrastrutture, vere e proprie opportunità che aiutano ad uscire dalla crisi, ma anche nel dare un segnale chiaro e una buona prospettiva di lavoro non precario alle nuove generazioni che si affacciano nel mondo del lavoro”.

Informazione tratta da www.rassegna.it

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *