Più 10.000 LAVORATRICI/ORI DEL GRUPPO OMEGA (AGILE + PHONEMEDIA)

Di Piero Cortese (su Facebook)
Più 10.000 LAVORATRICI/ORI DEL GRUPPO OMEGA (AGILE + PHONEMEDIA).Ma la cosa non interessa a nessuno.Hanno perso lavoro e TFR
10 Mila Famiglie si stanno organizzando per qualcosa di eclatante ATTENZIONI CARI POLITICI……SAPPIAMO TANTE VERITA’ ALTRO CHE VELINE ED ESCORT SIAMO IN 10MILA(più familiari) CI AMMAZZATE TUTTI?

Martedì 20 ottobre 2009 – Il MSE fa come Ponzio Pilato. Lavoratori sempre più soli!
Si è svolto presso il MSE il previsto incontro per discutere del blocco dei crediti maturati da Eutelia Agile nei confronti di committenti della PA a tutela dei lavoratori Agile che non ricevono retribuzione da mesi. Contrariamente a quanto previsto, all’incontro non era presente nessun cliente della PA poichè il MSE ha annunciato di non ritenere legittimo un proprio intervento in favore del blocco dei suddetti crediti. Secondo il MSE sono al più le parti lese a dover operare in tal senso (NdR ma questo i lavoratori che stanno portando avanti le ingiunzioni di pagamento lo sanno già). Nel corso della riunione è anche emerso che il MSE non sembra essere molto motivato ad indire la riunione di verifica del 23 pv (dove occorrerebbe monitorare gli impegni presi dall’azienda in merito al pagamento degli stipendi di agosto) e che potrebbe pertanto slittare di diversi giorni. Siamo abituati da troppi mesi ai comportamenti altalenanti di manager aziendali (sempre diversi) e MSE. Promesse, impegni e performance teatrali si alternano senza sosta, così come le puntuali smentite successive. Chi sta prendendo tempo e per fare cosa?! Non lo sappiamo. Solo le inadempienze economiche dell’azienda restano e si aggravano, rischiando di portare centinaia se non migliaia di lavoratori sul baratro della disperazione con conseguenze incontrollabili. Il dramma di 10.000 lavoratori e lavoratrici affamati da industriali senza scrupoli sta scivolando fra silenzi, reticenze ed impegni non presi con precise responsabilità istituzionali che incominciano a farsi intollerabili… se è ancora vero che siamo tutti cittadini di uno stato di diritto.
OCCORRE UNA RISPOSTA UNITARIA E COMPATTA DI TUTTI I 10.000 LAVORATORI E LAVORATRICI DEL GRUPPO OMEGA (AGILE + PHONEMEDIA). QUESTA E’ ATTUALMENTE LA PIU’ GRANDE CRISI INDUSTRIALE DEL PAESE E NON DEVE PASSARE SOTTO SILENZIO! CHI E’ INTERESSATO A MOBILITARSI SENSIBILIZZI LA PROPRIA SIGLA SINDACALE E SI FACCIA SENTIRE SCRIVENDO ALLA NOSTRA CASELLA DI POSTA. SIAMO TANTI: NON DISPERDIAMO LE NOSTRE FORZE!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *