Epifani, gravissime le conseguenze del decreto Ronchi

Via libera alla privatizzazione dei servizi idrici. La CGIL promuoverà una grande iniziativa contro questa legge
20/11/2009

Il Segretario Generale della CGIL, Guglielmo Epifani, giudica “gravissime” le conseguenze del decreto Ronchi, diventato ieri legge con l’approvazione alla Camera, che, fra l’altro, privatizza i servizi idrici e la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.

Con l’approvazione del decreto si da il via alla privatizzazione dei servizi pubblici locali. Il testo disciplina, infatti, gli affidamenti da parte dei Comuni della gestione di tutti i servizi pubblici locali. Tra i servizi interessati dal decreto non solo la gestione dell’acqua e dei rifiuti, ma anche il trasporto pubblico locale.

La CGIL – afferma il leader del sindacato di Corso d’Italia – promuoverà una grande iniziativa contro questa legge e per questo fa appello a tutte le associazioni, ai cittadini, agli enti locali e alle regioni che intendono difendere beni comuni, come l’acqua, e contrastare la loro privatizzazione, affinché si definisca un percorso comune e gli strumenti utili a bloccare la legge stessa”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *