Elezioni RSU/RLS 2010 in Wind Campania

Il 28 e 29 aprile 2010 si sono tenute le elezioni per RSU ed RLS in Wind (Campania e Basilicata).
Circa 1280 lavoratori erano chiamati ad esprimersi su quanto svolto negli ultimi 3 anni e soprattutto dare continuità o cambiamento (nella scelta della sigla o del candidato) al modo di fare sindacato in azienda.
Quarto Stato
Premesso che dal totale di 21 RSU precedenti si è scesi a 15 RSU, come si evince dal file Elezioni RSU 2010 che riporta tutti i voti, si sono presentate ben 5 sigle sindacali (SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, UGL, DEMOCRAZIA NELLE RETI) e la percentuale di voto è stata molto alta (1141 votanti cioè 89%).

Le lavoratrici ed i lavoratori della Wind Campania e Basilicata hanno chiesto alla SLC-CGIL di rappresentarli e tutelarli, in maniera chiara e netta.

Su 15 RSU, ben 9 alla SLC -CGIL, 5 alla UILCOM-UIL ed 1 alla FISTEL-CISL.

Inoltre, da queste elezioni sono state elette anche le RLS (6 in totale); in particolare 4 alla SLC-CGIL e 2 alla UILCOM-UIL.

La FISTEL-CISL, da queste elezioni esce molto ridimensionata, a seguito anche delle tante vicissitudini della propria organizzazione regionale e provinciale.

Le RSU elette sono:

  1. Petrucci Domenico (SLC-CGIL) 107 voti
  2. Beneduce Claudio (UILCOM-UIL) 91 voti
  3. Balzamo Luigi (SLC-CGIL) 87 voti
  4. Polidoro Gennaro (SLC-CGIL) 82 voti
  5. Cordova Vincenzo (SLC-CGIL) 75 voti
  6. Del Giudice Guido (UILCOM-UIL) 60 voti
  7. Cavaliere Vincenzo (SLC-CGIL) 51 voti
  8. Conte Paola (SLC-CGIL) 46 voti (prima donna ad essere eletta)
  9. Desicato Vittorio (UILCOM-UIL) 38 voti
  10. Verdolino Marco (FISTEL-CISL) 31 voti

Sono stati nominati dalle segreterie regionali

  1. Murolo Davide (SLC-CGIL) 40 voti
  2. Cimmino Massimo (UILCOM-UIL) 28 voti
  3. Musto Antonio (SLC-CGIL) 27 voti
  4. Sacco Monica (SLC-CGIL) 24 voti
  5. Montefusco Maurizio (UILCOM-UIL) 23 voti

Le RLS nominate sono:

  • Balzamo, Conte, Cordova, Petrucci  per la SLC-CGIL
  • Beneduce, Montefusco per la UILCOM-UIL
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *