Vacanze – difformità tra catalogo e realtà

Da Altroconsumo, questa interessantissima notizia che condivido.

La Corte di Cassazione con sentenza 5189 del 4 marzo 2010 ha stabilito che il dèpliant illustrativo costituisce parte integrante dell’offerta e quindi è un punto di riferimento per le aspettative del turista. In pratica questa coppia friulana aveva acquistato un”pacchetto tutto compreso” a Creta scoprendo solo all’arrivo che la spiaggia era in realtà impraticabile per sporcizia e che il mare pullulava di macchie galleggianti di olio combustibile.

La Corte ha sottolineato che in caso di mancato o inesatto adempimento degli obblighi contrattuali, l’organizzatore ed il venditore della vacanza sono tenuti al risarcimento del danno.

Il tour operator è responsabile anche se i servizi sul luogo di vacanza sono forniti da altri operatori, salvo poi il diritto di rivalersi nei loro confronti.

La sentenzahttp://www.diritto-in-rete.com/sentenza.asp?id=941

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *