Carissimo Presidente

(di Gigi Rapillo)
Carissimo Presidente,
sono emozionato nel scriverle questa lettera ma allo stesso tempo so di fare la cosa giusta, si perché le darò modo ancora una volta di dimostrare all’Italia intera e al mondo la sua onesta e rettitudine.
Questa volta voglio proprio vedere chi metterà in dubbio la sua beneficenza verso i più abbietti.
Io l’ho sempre creduta , anche quando l’hanno accusata di aver abusato del suo potere per far liberare quella brava ragazza di Ruby, ho avuto la fortuna di conoscere lo Zio l’ex presidente egiziano.

Chi pensa il contrario è un delinquente, dice bene lei, un comunista che mangia i bambini, ma anche in questo lei è stato superbo… si perché a pensarci bene nessuno poteva offendersi per una battuta del genere!!!
Ma poi tutte quelle sciocchezze, ragazze nude che ballano e che si lasciano andare in festini orgiastici, ma chi ci ha mai creduto. Lei, una persona così perbene che probabilmente è vittima di questa sua debolezza, mi scusi qualità, parlo della beneficenza e dell’aiutare il prossimo in difficoltà.

Persone che  sarebbero per fino capaci di accusarla di aggressione sessuale a minore se la vedessero alle spalle di una bella ragazza chinata !!!
Pochi si porrebbe il problema di verificare perché la ragazza era in quella posizione, forse le era caduta la pensione della povera nonna chi sa,oppure ha perso le lentine e lei che non voleva fare altro che darle una mano indicandogli da dietro dove era , visto che ha anche una vista super.

Va bene, lasciamoli perdere e veniamo al mio problema. Sono un piccolo imprenditore locale, un centinaio di dipendenti lo so basta questo per scalfire la sua sensibilità, chi meglio di lei può capire i problemi che ogni giorno devo affrontare, i sindacati,gli operai, gli impiegati , le tasse i commercialisti, senza dimenticare la separazione da mia moglie e quanto ingiustamente le devo ogni fine mese…
Ho una piccola barca , un 18 metri e sabato scorso stavo con le manager della mia azienda per uno staff meeting a Capri…. sa per la crisi. E non arriva la finanza e ci rovina il week end di lavoro ?!?!?!?!?!?!

Mentre la villa in montagna è stata sequestrata, dicono che non ho pagato per intero il condono, che lei dall’alto della sua magnanimità ci aveva concesso, solo lei ci capisce…
Ultimamente mi sembra quasi di essere perseguitato dalla iella, la Porche mi ha lasciato a piedi in autostrada ed ho perso più di un milione in borsa.

Presidente mi aiuti la prego, ho 2 sorelle e 4 nipoti molto carine, in più sarei felicissimo di presentarla la mia segretaria . Vede sono totalmente a terra, quasi non riesco a pagare la servitù questo mese.
Grazie Presidente, La saluto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *