Rating debito Wind declassato da S&P

Un ulteriore aggiornamento sul rating Wind in particolare su quello del debito.

Come sapete, il rating è una valutazione espressa da agenzie che danno indicazioni sullo stato di salute di un’azienda col fine di dare suggerimenti al mercato (valutazione del credito). Quanto siano affidabili, secondo il mio parere, è tutto da stabilire perché finora hanno fatto il bello ed il cattivo tempo (quando è scoppiata la crisi finanziaria, dormivano amabilmente).

Wind, S&P declassa il debito

L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha tagliato il rating diWind a BB- da B+, con outlook stabile. “Il downgrade – informa il report di S&P – deriva dal fatto che non prevediamo miglioramenti significativi nella struttura del capitale di Wind nel medio termine. Ci aspettiamo che il mercato concorrenziale, l’impatto delle azioni di regolamentazione e gli interessi elevati e pagamenti di imposte contribuiranno a limitare la generazione di free cash flow e la crescita dell’Ebitda nei prossimi due anni, provocando un blocco degli sforzi della societa’ per ridurre il debito”.

“L’outlook stabile – prosegue la nota di S&P – riflette il presupposto che Wind manterrà la sua posizione di mercato nel mercato italiano delle telecomunicazioni. Assumiamo anche che le entrate continueranno a crescere costantemente, escludendo l’impatto delle azioni di regolamentazione, e che i margini Ebitda saranno solidi intorno al 38 per cento. Questi fattori favoriscono per Wind il mantenimento del profilo “soddisfacente” sul rischio d’impresa.

http://www.corrierecomunicazioni.it/tlc/18500_wind-sp-declassa-il-debito-a-b.htm

La LEGENDA  usata da S&P :

Rating S&P

Descrizione

AAA

Eccellenti capacità di onorare le obbligazioni assunte

Grado d’Investimento
(Investment grade)

AA+

Alta qualità, rischio molto basso, ma la suscettibilità allo stesso nel lungo periodo appare superiore a quello delle AAA

AA

Ottime capacità di onorare le obbligazioni assunte. Minime differenze rispetto al grado più alto

AA-

A+

Buone capacità di rispettare gli obblighi finanziari, ma in qualche modo sono maggiormente suscettibili ai cambiamenti delle circostanze e delle condizioni economiche, rispetto agli obbligati con un rating migliore

A

A-

BBB+

Adeguate capacità di rispettare gli obblighi finanziari. Tuttavia, condizioni economiche avverse o cambiamenti delle circostanze sono più facilmente associabili ad una minore capacità di adempire agli obblighi finanziari assunti.

BBB

BBB-

BB+

Meno vulnerabili nel breve periodo, rispetto ad obbligati con rating inferiore. Tuttavia, il dover fronteggiare condizioni di incertezza economica, finanziaria, amministrativa potrebbe interferire con le capacità di soddisfacimento degli obblighi assunti

Grado di non investimento
(Speculative grade)

BB

BB-

B+

Più vulnerabili rispetto agli obbligati valutati ‘BB’, ma vi sono ancora le capacità per rispettare gli impegni finanziari. Condizioni economiche e/o finanziare impreviste, ridurranno probabilmente le capacità e la volontà dell’obbligato, di adempire

B

B-

CCC+

Attualmente vulnerabile, e la solvibilità delle obbligazioni assunte, dipende prevalentemente da condizioni economiche e finanziarie favorevoli

CCC

CCC-

CC

Attualmente molto vulnerabile, e la solvibilità delle obbligazioni assunte, dipende prevalentemente da condizioni economiche e finanziarie favorevoli

C

Estremamente vulnerabile, forse in bancarotta o in ritardo nei pagamenti, che ancora vengono comunque effettuati

CI

Pagamento degli interessi non pervenuto

R

Amministrazione controllata/Liquidazione. Durante questo periodo, gli obbligati potrebbero decidere di pagare soltanto una parte dei creditori.

SD

Default Selettivo. Alcune obbligazioni non sono state rimborsate

D

Default/Insolvenza di tutte o la maggior parte delle obbligazioni emesse.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *