ANF ed inabilità

Certamente avrai notato che il modulo per la compilazione dell’ANF prevede la voce INABILE col fine di ottenere un importo di assegno più alto economicamente.

La voce INABILE non va confusa con INVALIDO (cioè legge 104/92 , a prescindere dalla presenza della gravità che determina i tre giorni di permesso)

Sono considerati inabili, secondo l’INPS :

  • minorenni incapaci di compiere gli atti propri della loro età ;
  • maggiorenni inabili a qualsiasi proficuo lavoro (inabilità al 100%).

E’ necessaria l’autorizzazione dell’Inps, se:  

  • l’interessato non è in possesso di documenti attestanti il diritto all’indennità di accompagnamento o di frequenza [1];
  • l’interessato non è in possesso di un’attestazione d’inabilità al 100%.

Quindi, un beneficiario di Legge 104 in quanto portatore di handicap grave, dunque, potrebbe anche non aver diritto all’inclusione nel nucleo quale componente inabile, poiché non bisogna confondere inabilità, invalidità ed handicap

L’invalidità è una riduzione della capacità lavorativa, causata da una patologia o da una menomazione.

L’inabilità, invece, può configurarsi nelle seguenti situazioni:

  • assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa;
  • assoluta e permanente impossibilità di svolgere una determinata mansione;
  • assoluta e permanente impossibilità di svolgere proficuo lavoro.

———————- Cosa fare  ———————————–

Per quanto concerne l’inserimento di componenti inabili nel nucleo, come poc’anzi esposto, qualora non si possieda la documentazione attestante l’inabilità, dovrà essere richiesta l’autorizzazione all’Inps, presentando il modello di domanda ANF 42.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *