Archivio della categoria: Running

Una 10km da ricordare

Mbè non c’è che dire ……. a Giugliano in Campania, migliorato il proprio record personale sulla 10 km.

Nonostante gli acciacchi, devo dire che la determinazione, la voglia di lottare, di correre senza dare molto peso alle condizioni fisiche mi hanno consentito, assieme agli allenamenti, di percorrere i 10 km in 38m 26s.

Una performace, per me che sono neofita e che preferisco le lunghe distanze, che mi soddisfa appieno che mi ha fatto piazzare al 105° posto (su circa 750 giunti all’arrivo).

Ma ora non ci resta che continuare gli allenamenti per la STRASALERNO,  una gara da 21 km che è anche campionato nazionale.

Record personale sulla 21 km


Nella particolare data del 1 aprile 2012 e nel conosciuto e splendido scenario di Agropoli e Paestum ecco la prestazione sportiva che non m’aspetto.

Qualche allenamento saltato, qualche cenetta eccessiva, però tanta determinazione ed abnegazione e pure un pizzico di spregiudicatezza seguendo il pacemaker (il palloncino) di 1h 24m per 9 km.

Ecco quindi che dal precedente personale di 1h 27m 30s (proprio ad Agropoli 2011) si scende a 1h 26m 52s, classificandomi al 186° posto su 1476 che sono giunti al traguardo ad una media di 4.07.1 m/km  cioè circa 15 km/h.

Ringrazio i miei amici non solo in foto per i momenti di condivisione per questo sport che oramai è parte di me … svegliarsi alle 5 del mattino per iniziare alle 5:30 (per due ore) significa non solo esser pazzi 🙂 ma anche ritrovarsi con persone encomiabili ed eccezionali.

Record personale alla maratona di Carpi 9-10-2011

3h 05m 21s

Devo affermare, con molta soddisfazione e senza alcuna presunzione, che è andata davvero molto bene….. la maratona è una competizione, una gara bellissima, intensa, di sofferenza, di abnegazione dove oltre alla preparazione fisica è necessaria quella emotiva e psicologica.

Mi sono preparato, in maniera più intensa, dal mese di luglio dove tra luglio, agosto, settembre ho macinato ben 1491 km (proprio così) e soprattutto imparato a soffrire.

Umberto, Enzo ed io alla maratona di Napoli 2011

Ringraziare il mio fratello Enzo Capuozzo, il mentore, il trascinatore, l’allenatore, insomma è grazie a lui che ho ottenuto determinati risultati così come Umberto Gravagnone (che ha 61 anni ha realizzato il sogno di essere 1° di categoria AM60 davanti ai suoi familiari in 3h 07 10s), Mario Beatoino (splendido con 3h 09m 27s), Antonio Fioretti (3h 58m), senza dimenticare Sandro Evangelista e tutti gli altri amici coi quali corro, è un piacere e non solo doveroso.

Peccato che per ben 2 volte mi sono dovuto fermare per problemi “intestinali” 🙂 che mi hanno fatto perdere tempo ed energie utili, ma resto soddisfattissimo.

Il piazzamento finale, basato sul tempo ufficiale e non su quello effettivo/reale, è uno splendido 125°  su 941 che sono giunti al traguardo.

Questa è la mia ottava maratona (2 senza pettorale perchè accompagnavo 2 amici) dal novembre 2009 … quel lontano Firenze 2009 con 3:28:41 …. con umiltà e soddisfazione, ne abbiamo fatti di km 🙂

Per la classifica di categoria AM40 un lusinghiero 35° posto insomma non mi resta che dedicare questa gara alla mia nipotina Angelina, nata proprio qualche giorno prima della gara, lì a Carpi … che cresca sana, intelligente e curiosa.

Agropoli Half Marathon: 1h27m24s

In uno scenario incantevole, giornata alquanto calda, bel mare e soprattutto un passaggio tra i bellissimi templi di Paestum, la 21 KM di Agropoli si conferma gara relativamente veloce, con delle asperità non secondarie che hanno dato il giusto grado di difficoltà.

Ho ottenuto il mio personale dopo che ad Ostia, il mese prima, avevo chiuso in 1h2840s …. in questo periodo ho fatto i soliti allenamenti, ovvero molti km di fondo (450km circa), con poca velocità ed un paio di salite da Marano verso l’eremo dei Camaldoli.

La gara, percorsa insieme all’amico Angelo, è stata molto lineare nei tempi, avendo chiuso i prim i 10km con 41m15s ed i secondi 11,1 km in 46m. La difficoltà maggiore al 18°km con una salita che mi ha tagliato le gambe (percorso il km in 4m25s invece dei 4m09s di media).

Classifica finale: 145° posto su 1068 giunti al traguardo 🙂

I miei numeri

Questa pagina raccoglie un pò di statistiche sulle gare e gli allenamenti da quando ho iniziato a correre il 7 agosto 2009. Cercherò di renderla sempre più aggiornata ed anche graficamente gradevole, ma è tanta la voglia di parteciparvi al gran divertimento che è la corsa, che il tutto passa in secondo piano.

Media (min) Media (km) Anno Media m/km Totale
107 min 20,12 2009 0.05.19 km 1006
113 min 19,63 2010 0.05.47 km 5182
130 min 22,16 2011 0.05.51 km 288

Ecco invece le gare a cui ho finora partecipato

Tipo Gara Luogo Data Tempo Note
Maratona Venezia 25/10/2010 3.09.40
Maratona Carpi 10/10/2010 3.15.29
Maratona Roma 21/03/2010 3.19.45
Maratona Firenze 29/11/2009 3.27.18
Maratona Firenze 28/11/2010 3.28.41
Maratona Napoli 18/04/2010 3.47.08 * partner Fioretti
21 KM Roma-Ostia 28/02/2010 1.32.44
21 KM Bacoli 15/11/2009 1.34.00
21 KM Spaccanapoli 04/10/2009 1.45.00
10 KM Marano 26/12/2009 0.41.00
10 KM Bosco 09/05/2010 0.42.00
10 KM Mugnano 13/06/2010 0.43.00
10 KM Sant’Antonio 24/01/2010 0.42.00

I KM percorsi mensilmente (al 17-1-2011)

20,44 km Media  running (feb-10) 470 km mensili
20,51 km Media  running (mar-10) 451 km mensili
19,35 km Media  running (apr-10) 348 km mensili
17,91 km Media  running (mag-10) 394 km mensili
18,28 km Media  running (giu-10) 402 km mensili
19,44 km Media  running (lug-10) 428 km mensili
19,75 km Media  running (ago-10) 494 km mensili
21,99 km Media  running (set-10) 484 km mensili
18,72 km Media  running (0tt-10) 430 km mensili
19,75 km Media  running (Nov-10) 434 km mensili
18,33 km Media  running (Dic-10) 330 km mensili
22,16 km Media running (Gen-11) 288 km mensili

Un anno di corsa ….

7 agosto 2010, festeggio il primo anno di corsa.
Mi piace evidenziare la bellezza di questo sport molto sofferto, che mette a dura prova fisico e mente, molto rispettoso ma competitivo e che mi ha fatto conoscere straordinarie persone.
4120 km percorsi in 283 giorni di allenamento (77,5%) ovvero 31.013 minuti (516 ore) tra vento, pioggia, freddo, sole, a passeggio nella bella Napoli, ma anche a Roma, Ostia, Firenze, Carpi, Bacoli, Bosco di Capodimonte, ecc

La maratona (42,195 km) è una disciplina dura, sofferta, dove lotti con te stesso, molto sintomatica del corso della vita …. devi prepararti e quando pensi di essere pronto, devi prepararti di più.
20-21 km ogni giorno (talvolta molti di più) per 6 giorni alla settimana, due ore al giorno iniziando anche alle 5:30 del mattino, anche quando desideravi stare nel letto, quando non ne avevi voglia.
E quando ti senti un leone in gara, che potresti distruggere “il mondo”, che stai bene, che tutto andrà bene, ecco la crisi, la difficoltà, i dolori, la voglia di mollare …. e solo li, al 30-32 km, quando ti senti distrutto ed affranto, ecco che la caparbietà, i sacrifici fatti, la voglia di non mollare ti fanno andare avanti, sempre più forte, sempre più convinto.
E quando arrivi al traguardo dove scorgi qualche familiare o qualche amico, l’orgoglio che è in te per avercela fatta ti riempe il cuore, pensi a “chi non c’è più e che ti protegge dall’alto” ed a chi è con te, ora, a gioire.
La soddisfazione per aver raggiunto il traguardo ti affranca di tutte le difficoltà che hai dovuto affrontare e che ti fanno essere più consapevole di te, della tua forza, della tua volontà

Grazie alle amiche ed agli amici che ho conosciuto e che porto sempre con me, ma su tutti ci sono gli amici quotidiani Vincenzo Capuozzo il leader, un amico vero che mi ha dato una nuova linfa ed a cui devo tutto; Alessandro Evangelista l’amico del cuore;Gravagnone Umberto un esempio, un uomo che a 60 e passa anni è sempre avanti, sportivamente ed umanamente; Antonio Biondi , il Sindaco uno splendido corridore dalle enormi potenzialità ancora inespresse; Paola Lofrano dolcissima, una cucciola riccia e dalle enormi potenzialità; Ivano Domenico Felaco tatoo man velocissimo;Maurizio Andreozzi Iron Man, un vero atleta, un esempio; Fioretti Antonio un amico, un collega che si è rimesso in discussione ed ora è uno splendido corridore;Mario e Margherita una splendida coppia di persone umane e gentili.

Non dimentico e porto nel cuore Giovanni Guarino e Pina Perrotti che fanno dell’abnegazione il loro motto; Ciro Acri che più non si allena e più è veloce; Imma Tarantino, Marcella,  Gervasio Nunzia con Gaetano Iollo e Marco Iollo formano un gruppo di amici con cui divertirsi correndo (per sfuggire alla “tirannia” di Enzo); Vincenzo “Ciaccione” che deve credere di più nella sua forza e “parlare” in maniera più comprensibile; Salvatore Palumbo ‘o fotografo più veloce che conosca; Cipolletta Biagio conosciuto da poco ma una vera brava persona; il mio Presidente Antonio Lanzuise della Podistica Capodimonte che ringrazio assieme a tutta la squadra.

Mi scuso con chi non ho citato ben contento di integrare la nota ….. ora vado a riposarmi 🙂

Gara podistica "Torre Caracciolo" a Marano

Domenica 5 settembre 2010, alle 09:00 gara sui 10,4 km con un percorso complesso, fatto di discese e salite molto irte.

Pur non apprezzando personalmente la distanza dei 10 km e nonostante il male ai tendini della gamba, sarà un piacere parteciparvi e sperare nella vittoria del mio amico maranese “Sindaco” Antonio Biondi …. nonchè correre con i miti Vincenzo Capuozzo Alessandro Evangelista Gravagnone Umberto e tanti altri amici ed amiche

Link su Podistidoc.it

È diventata una classica che ormai non ha più bisogno di nessuna presentazione. La gara di Torre Caracciolo a Marano giunge alla sesta edizione e anche questa volta non tradirà le aspettative degli appassionati che hanno dimostrato di saperla apprezzare.

Anche questa edizione, programmata per domenica 5 settembre, per motivi legati alla logistica della zona sarà limitata alla partecipazione di un massimo di 350/400 atleti.

Nata nel 2005, tra diffidenze e indifferenze generali ma fortemente voluta dal comitato organizzatore locale capeggiato da Antonio Visconti, la manifestazione è stata subito un successo di partecipanti e di pubblico.

Grazie alle caratteristiche di un  percorso bello e suggestivo ma al tempo stesso duro e variegato, la gara di Torre Caracciolo si è ricavata immediatamente una propria ed esclusiva peculiarità nell’eterogeneo panorama delle corse su strada regionali.

A Torre Caracciolo non si viene per fare il “tempo”, si viene per gareggiare prima con se stessi e poi contro gli altri, si viene per testare il proprio stato fisico e soprattutto psichico perché a un certo punto della gara la fatica è tanta e ti viene voglia di mollare e solo chi è dotato di grande forza d’animo riesce a stringere i denti e tenere il ritmo fino alla fine. Ma la soddisfazione di chi arriva al traguardo è tanta e ripaga la sofferenza patita. Il calore degli abitanti, il sontuoso ristoro con cui il comitato organizzatore accoglie gli atleti e il nutrito pacco gara, comprendente tra l’altro una bellissima maglia tecnica, sono il degno epilogo di una giornata assolutamente da vivere.

Le iscrizioni si chiuderanno alle ore 20 del 2 settembre e comunque al raggiungimento del numero massimo previsto.